Scusi, dov’è il bagno?

di Embrice 2030 Lunedì 13 giugno alle ore 16.00 presso la Facoltà di Architettura di Roma Tre (aula Nervi), si terrà la presentazione del workshop Scusi, dov’è il bagno? Il laboratorio è organizzato da Embrice 2030 e dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Roma Tre e gode del patrocinio di WTO – World Toilet Organization con […]

Notizie dai cantieri del Giubileo: undicesima puntata

L’amore è come un gabinetto pubblico: tutti ne parlano ma ben pochi l’hanno visto di Maria Spina Certi che François de La Rochefoucauld ci perdonerà per aver spudoratamente storpiato una delle sue massime più famose* concludiamo con questa puntata la rubrica sui WC interrati: gli stessi che AMA S.p.A. ha progressivamente abbandonato e Cogeim Spa, con […]

Notizie dai cantieri del Giubileo: decima puntata

C’era una volta, a piazza di Spagna… di Maria Spina Nell’area posta tra vicolo del Bottino e salita di San Sebastianello, sino a questa estate c’era un gabinetto pubblico interrato. Pubblicizzato inizialmente come gratuito, ben tenuto, aperto nelle ore centrali della giornata (10.00-19.40) e accessibile anche ai disabili, si è avviato verso una fase di […]

Notizie dai cantieri del Giubileo: ottava puntata

«Pecunia non olet» di Maria Spina «La Roma imperiale disponeva di ben 144 latrine plurime pubbliche (foricae) per un totale di 4000 posti a sedere. […] Dobbiamo riconoscere ai Romani un’eccezionale percezione nel saper valutare ciò che davvero serve per consolidare il potere. Una “visione” del benessere umano legata alla realtà quotidiana e non alle […]

Notizie dai cantieri del Giubileo: sesta puntata

C’è «Latrina» e latrina… di Maria Spina Nonostante la vicinanza con piazza Navona ne faccia un luogo quotidianamente ambito da migliaia di turisti, i gabinetti interrati di via Zanardelli sono chiusi da anni. Da metà ottobre, inoltre, sono anche recintati con transenne che occupano buona parte dell’area pedonale su cui insistono. Lontani i tempi in […]

Notizie dai cantieri del Giubileo: quarta puntata

… E per i poveri? Pazienza!… di Maria Spina L’8 dicembre, mentre il quotidiano «La Repubblica» scopriva che i lavori per il Giubileo erano mostruosamente in ritardo e che i cantieri per i gabinetti interrati non erano mai decollati, un portavoce della Comunità di Sant’Egidio, tramite Ansa, esortava Istituzioni e cittadini ad avere misericordia verso […]

Notizie dai cantieri del Giubileo: seconda puntata

All’ombra di San Pietro… di Maria Spina In piazza della Città Leonina, dietro la rete verde che perimetra l’area del cantiere, oltre a una spessa coltre di foglie, si può distinguere qualche attrezzo edile e un gabinetto chimico per un ipotetica squadra di maestranze. Anche qui, come a piazza Sonnino, vige l’abbandono nonostante la Deliberazione […]

1915: EAST MEETS WEST. Le Esposizioni di San Diego e San Francisco per l’inaugurazione del Canale di Panama

di Carlo Severati (Immagine: Modello del Canale realizzato alla Esposizione di San Diego) La definizione di un linguaggio architettonico degli Stati Uniti d’America nel primo Novecento si realizza con un travaglio lungo più di un secolo. Si fa qui riferimento alla nozione corrente di linguaggio architettonico, inteso come facies comunicativa dell’insieme degli elementi, costruttivi, planimetrici tipologici e […]

PER L’ILLUSTRISSIMO INGEGNER CAROL EMILIO GADDA TRASFERITOSI DA VIA BLUMESTHIL, MONTE MARIO, AR 219 DE VIA MERULANA SCALA B INT. 5, CHE LA SCALA B C’HA N’ANTRO NUMERO…

di Giancarlino Benedetti Corcos e Laura Rosso (Immagine: gli attori Patrizia Sacchi e Paolo Zambiasi durante il primo World Toilet Day a Roma) Ar 219, ar palazzo dell’oro continua la scala a salì e scenne… continua la gente a chiacchiera’ continuano i pazzi, il popolo albano, a movese inconvulsamente e quer pasticcio de tanti anni […]

Giuseppe Miano, 1937-2015. A personal appreciation

di Carlo Severati (Immagine: Archivio personale Carlo Severati, Giuseppe Miano, in primo piano, nell’ombra Carlo Severati). Ho avuto il privilegio di lavorare qualche giorno nella sua stanza di lavoro a via Germanico, nell’ufficio di Roberto Veneziani, che utilizzava in parte, vicino alla stanza di Giuseppe Mongelli. Avevo il libro di Alfonso Gatto, Il cavaliere di […]