Gianni Pennestri in memoria di Roberto Palumbo

Proseguiamo, con questo ricordo dell’architetto Gianni Pennestri, un breve ciclo di interventi in memoria di Roberto Palumbo, l’ex Preside della Facoltà di Architettura Valle Giulia che ci ha recentemente lasciati.

«Caro Roberto, amico e compagno di studi prima, amico ancora di più e collega di lavoro poi. Quanti studi e progetti per la sanità abbiamo sviluppato insieme! Rammento tra questi il concorso per l’ospedale di Pietralata in Roma che ci hanno premiato con una menzione speciale; il concorso per l’ospedale psichiatrico di Ragusa; il progetto e la realizzazione dell’ospedale di Gemona del Friuli; il progetto e la realizzazione del poliambulatorio di Atripalda (AV); il progetto per il poliambulatorio di Langhirano (PR); il progetto per un programma di una rete di poliambulatori in Venezuela; il progetto per l’ospedale di S. Angelo dei Lombardi (AV); il progetto e la ristrutturazione dell’ITIS a Trieste; il progetto per una RSA a Parma; il progetto unità per malattie infettive (AIDS) da 60 pl. a 300 pl.; infine i numerosi articoli e pubblicazioni nel settore della sanità. Carissimo amico, l’ultima volta che ci siamo sentiti per telefono, dopo tanto tempo senza vederci, ci siamo ripromessi di abbracciarci di nuovo. Non è più avvenuto, non abbiamo fatto in tempo purtroppo! Te ne sei andato per sempre e forse, lo spero vivamente, ora riposi in pace accanto al tuo tanto amato figliolo che non hai mai potuto vedere laurearsi in architettura, nella nostra facoltà, dove tu sei stato anche Preside. Amico carissimo un abbraccio affettuoso per sempre Gianni Pennestri«

Nella foto Roberto Palumbo con  Louis Kahn e Giorgio Peguiron nello studio di Saul Greco.
foto Archivio Saul Greco